Roberto Ricci

Roberto Ricci nasce a Roma il 21 settembre 1976.
All’età di 11 anni è già un grande appassionato di fumetti e di musica rock.
A 19 anni una tendinite lo costringe ad abbandonare il sogno di una carriera da chitarrista, così si dedica completamente all’altra sua grande passione, il fumetto.
Dopo aver frequentato un anno alla scuola internazionale di comics, pubblica le prime storie brevi per “Heavy Metal”(USA).
Nel 2001 approda in Francia con la serie “Les ames d’Helios” ( Delcourt) che vede Philippe Saimbert alla sceneggiatura.
Parallelamente a questo lavoro, Roberto, continua la collaborazione con “Heavy Metal” e inizia la sua carriera da storyboardista (“Break Point”Albin Michel, “Delta” Humanoides associes,“L’Ombra del Tempo” Delcourt).
Nel 2008 per la serie “Moksha” (Robert Laffont), oltre ai panni del disegnatore veste anche quelli dello sceneggiatore al fianco di Marco D’Amico
Con Laura Iorio realizza l’albo “June Christy” (sceneggiatura di Giancarlo di Maggio, BD Music) nel 2009 e “Le coeur de l’Ombre” (sceneggiatura di Marco D’Amico e Laura Iorio, Dargaud) nel 2016 con cui ottiene la medaglia d’argento alla decima edizione del prestigioso Japan international Manga Award.
Tra il 2013 e il 2014 lavora come copertinista per la rivista“Splatter” e con Paolo Di Orazio alla sceneggiatura pubblica una storia breve sul numero 2 della stessa rivista.
Attualmente è impegnato con una nuova serie a fumetti in 5 volumi, “Urban” ( Futuropolis) insieme allo sceneggiatore Luc Brunschwig.
Contemporaneamente al lavoro di fumettista, Roberto viene pubblicato come illustratore sui collettivi “Magnitudo 9” (CFSL), “L’univers des Dragons” tomo 1 e 2 (Daniel Maghen Editions) e Merveilleux (CFSL).
Roberto ha esposto ed espone i suoi lavori con diverse gallerie e case d’asta, sia in Italia che all’estero, tra le quali: Daniel Maghen (Francia), 9eme art (Francia), Arludick (Francia), L’Oeil de Jack (Francia), Nucleus (Usa), Christie’s (Gran Bretagna) e Urania casa d’Aste (Italia).