GIULIO ANTONIO
GUALTIERI


SCRITTORE, SCENEGGIATORE

SEDE DI PESCARA // DOCENTI // GIULIO ANTONIO GUALTIERI

TITOLI DELLE PUBBLICAZIONI

Giulio Antonio Gualtieri (Roma, 16 gennaio 1985) è un autore e sceneggiatore.
Ha due lauree (Filosofia e Storia) ma soprattutto ha frequentato il corso di scrittura di Lorenzo Bartoli nel 2007. Per l'Aurea Editoriale ha realizzato due serie uscite a puntate su Skorpio e LancioStory: Caravaggio, per l'Amore dell'Arte, nato da un'idea di Roberto Recchioni, con i disegni di Paolo Ongaro, e Galaxy Lion, per i disegni di Emilio Lecce. Insieme a Bartoli ha firmato anche John Doe 94 Gli Occhi dietro lo Specchio. Per la Star Comics ha realizzato tre adattamenti a fumetti di famosi romanzi, Frankenstein (disegnato da Francesco De Stena cover di Roberto Recchioni), Uno Studio in Rosso e Il Mastino dei Baskerville (entrambi disegnati da Federico Rossi Edrighi con copertina sempre di Recchioni).
Nel 2012 ha fondato l'autoproduzione Villain Comics, insieme a Michele Monteleone, Roberto Cirincione, Stefano Marsiglia, Bruno Letizia e Francesco Trentani. Per la Villain ha realizzato Addio alle Armi (scritto con Trentani, disegni di Valerio Nizi, cover di Valerio Schiti per i colori di Vega Guerrieri), Gunsmoke e Dragonfire (disegni e cover di Eleonora Carlini), Game Over (con Paolo d'Antonio e Andrea Meloni). Dopo la Villain, ha realizzato altre due autoproduzioni, stavolta per Uno Studio in Rosso: Darwin e Quasi Super. Darwin ha i disegni di Alessio Moroni, le copertine di Simone Di Meo i colori di Alessandra Rostagnotto e Valeria Panzironi. Quasi Super, scritto insieme a Michele Monteleone è disegnato da Ludovica Ceregatti.
Per Sergio Bonelli Editore ha realizzato tre sceneggiature di Dylan Dog. La prima, scritta insieme a Stefano Marsiglia, è uscita sul Color Fest 14, con il titolo di Party Girls, ed i disegni di Mirka Andolfo. La seconda, realizzata con Stefano Marsiglia e Michele Monteleone, è uscita sul Maxi Old Boy 25, con il titolo di Halloween Express ed i disegni di Giorgio Pontrelli.
La terza, realizzata con Roberto Recchioni, è uscita sul numero 371 della serie regolare, Arriva il Dampyr, per i disegni di Daniele Bigliardo.
Ha firmato anche una storia di Dampyr, uscita sul Maxy Dampyr 9: Nel paese degli Uomini Blu, scritta a quattro mani con Stefano Marsiglia, con i disegni di Fabrizio Russo.
Dal 2017, è Editor-in-chief di Editoriale Cosmo per le produzioni originali.
Per la Cosmo ha curato la serie Caput Mundi I Mostri di Roma, di cui ha realizzato anche la sceneggiatura del terzo volume, L'Uomo che non c'era, disegnato da Ludovica Ceregatti.
Ha curato la serie Un Eroe Una Battaglia, di cui ha realizzato la sceneggiatura del primo volume, Le Nebbie di Caporetto, disegnata da Emilio Lecce, e coscritto il terzo episodio insieme a Romolo Pesolillo, per i disegni di Matteo Bellisario.
Precedentemente, sempre per Cosmo, ha pubblicato tre volumi di Battaglia: La lunga notte della repubblica, soggetto di Roberto Recchioni e disegni di Ryan Lovelock, E le Foibe, soggetto di Recchioni, disegni di Walter Venturi e Il Pio Padre, soggetto di Recchioni e disegni di Valerio Nizi. Tutte le cover degli Albi sono di Leomacs nell'edizione regular e di Recchioni nella Variant.
Poi, insieme a Giacomo Bevilacqua ha realizzato il remake di Homo Homini Lupus (uscito nel 2009 per Bd su disegni di Giacomo). Il nuovo volume, Killbook, è sempre realizzato graficamente da Giacomo con nuovi testi aggiunti per l'occasione.
Sempre dal 2017, inizia una collaborazione con Tiwi s.r.l. Il primo lavoro insieme è la realizzazione del promo della serie I Mysteri di Mystère, in collaborazione con Sergio Bonelli Editore e Sky Arte.
Dal 2011 insegna sceneggiatura e scrittura creativa.

PORTFOLIO DOCENTE